Con le migliori intenzioni

C

Il 7 Marzo di quest’anno ha iniziato  il suo percorso  il sito  dedicato a Sergio  con l’intento di rendere fruibili a  tutti coloro che hanno apprezzato le sue  doti di studioso e musicologo le opere scritte e pensate da Sergio  negli anni della sua vita.

Nel corso di questi  due anni  abbiamo  riunito in un unico luogo tutto il suo materiale,  lo abbiamo catalogato e  ordinato, e mi sono trovata  spesso a  pensare, leggendo i suoi scritti,  che  tra le  cose  che più lui amava avrei forse trovato  una  risposta razionale alla sua tragica morte,  anche alla luce di  una vita così freneticamente vissuta. 

Sergio  insegnava  Storia della musica al Conservatorio di Firenze, collaborava come direttore artistico e consulente artistico per l’uno o l’atro teatro, scriveva libri e articoli, partecipava a conferenze o commissioni,  ed aveva a corollario di tutto questo una miriade di interessi che riusciva a coordinare  con maestria: per niente al mondo avrebbe mancato l’ appuntamento con un concerto del Maestro Sawallisch o del Maestro Abbado, ad un “”recital””  di Maurizio Pollini o Martha Argerich,  ad una prima ( e spesso seconda e terza)  rappresentazione di una regia curata da Ingmar Bergman per il Teatro Dramaten di Stoccolma, e come era dispiaciuto se per qualche motivo doveva perdere una partita della sua amata Juventus.  E ancora, il suo interesse  per il teatro, il cinema, le registrazioni,le mostre, gli amici:  un mondo  in cui tutto era importante, prioritario, fonte di forti  e irrinunciabili emozioni: è tutto questo insieme,  a rendere  Sergio, a mio avviso, un uomo  davvero speciale.

Questo sito vuol anche essere un omaggio alla sua memoria , ed a questo proposito  ci auguriamo di ricevere  tanto materiale, documenti, immagini e testimonianze  da parte di amici,  colleghi o conoscenti  oltre che dalle case editrici e dai teatri con i quali Sergio ha collaborato: un tassello dopo l’altro per rimettere insieme su questo sito  tutto il suo prezioso lavoro e ricordare momenti e passaggi della sua vita.

Il sito è stato realizzato da Man srl : dietro al nome ci sono due  giovani e sensibili creativi, Aureliano D’Agazio e Karlo Bernardi Kukavicic e i loro bravi collaboratori,  Gerris Guerrini e Federico Batelli, che ci hanno aiutati con il mondo “” tecnologico””  di Internet e ci hanno accompagnati al traguardo, mentre Amaranta D’Agazio,  (anche lei musicologa) ha lavorato mesi e mesi  con scanner e pazienza, per inserire i documenti selezionati  con cura dai nostri amici Giuliana e Maurizio De Marco. A tutti loro, ne sono  certa, Sergio ha dato qualcosa: non si spiega altrimenti la dedizione con la quale  stanno lavorando al nostro progetto.

Per  tutte le consulenze e le infinite domande alle quali hanno sempre dato risposta, desidero ringraziare  Antonella D’Antoni e Susanna Franchi, che hanno colmato con la loro  costante presenza e affetto una parte del grande vuoto lasciato da Sergio e  un ringraziamento particolare va anche al mio  compagno Giampiero, che ha avuto l’idea del sito ed ha lavorato intensamente per realizzarla: con l’intuito proprio delle persone sensibili ha capito che lavorare alle cose di Sergio mi avrebbe  dato nel tempo serenità e gioia. 

E infine, spero che Sergio mi perdoni per aver “”frugato””  tra le cose della sua vita e per  dare voce al suo ricordo:  lui, così  schivo e restio rispetto ad ogni forma di protagonismo, lui così riservato e geloso delle sue cose……

Ce la metteremo tutta per portare a termine qualcosa che anche  Sergio avrebbe approvato e  che lo avrebbe reso  sereno.

Ce la metteremo tutta, con le migliori intenzioni.

Marina Sablich

Articoli